La storia

La storia

nati_per_leggere_locandina

“Leggi ogni giorno una storia al tuo bambino. Digli così quanto bene gli vuoi, fagli un regalo che dura per sempre.”

La Missione

Nati per Leggere è un programma nazionale di promozione della lettura rivolto alle famiglie con bambini in età prescolare, promosso dall’Associazione Culturale Pediatri, dall’Associazione Italiana Biblioteche e dal CSB Centro per la Salute del Bambino Onlus.Il programma è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 800 progetti locali che coinvolgono più di 2000 comuni italiani. I progetti locali sono promossi da bibliotecari, pediatri, educatori, enti pubblici, associazioni culturali e di volontariato.Dal 1999, Nati per Leggere ha l’obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita, perché leggere con una certa continuità ai bambini ha una positiva influenza sul loro sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, con effetti significativi per tutta la vita adulta.

La lettura di relazione

Nati per Leggere diffonde la lettura “a bassa voce”La voce di un genitore che legge crea un legame solido e sicuro con il bambino che ascolta. Attraverso le parole dei libri la relazione si intensifica, essi entrano in contatto e in sintonia grazie al filo invisibile delle storie e alla magia della voce. È questo il cuore di Nati per Leggere, fornire ai genitori gli strumenti per consolidare un legame indissolubile con il proprio bambino.

La storia

Nati per Leggere nasce il 6 novembre 1999 su iniziativa degli allora presidenti Giancarlo Biasini (ACP), Igino Poggiali (AIB), Giorgio Tamburlini (CSB) .Così veniva presentata l’iniziativa in uno dei primi comunicati stampa:

Apprendere l’amore per la lettura attraverso un gesto d’amore : un adulto che legge una storia. E’ questo il cuore di una campagna che si propone anche nel nostro Paese una mobilitazione della comunità a tutela del diritto del bambino non solo ad essere protetto dalla malattia e dalla violenza, ma anche a ricevere occasioni di sviluppo cognitivo ed affettivo.
L’accordo è stato messo a punto in un incontro avvenuto il 6 novembre 1999 tra il Presidente dell’AIB, Igino Poggiali e i pediatri riuniti in Congresso ad Assisi, con il loro Presidente Giorgio Tamburlini e con Giancarlo Biasini, Presidente del Centro per la Salute del Bambino, una ONLUS che ha sedi, per ora, a Trieste, Napoli e Palermo e ha come fini statutari attività di formazione, ricerca e solidarietà per l’infanzia.
In quell’occasione la scrittrice Rita Valentino Merletti, autrice tra l’altro di un volume intitolato Leggere ad alta voce, intervenendo al Congresso ha fornito le principali linee guida e le metodologie più adatte nel rapporto col bambino.
Hanno già annunciato la loro adesione i direttori di biblioteche pubbliche di numerose città, amministratori, intellettuali, insegnanti, giornalisti.
Le attività sulle quali si basa questa iniziativa sono alla portata di ogni genitore, di ogni familiare, di ogni insegnante, di ogni bibliotecario e di ogni libraio. E’ possibile quindi una attivazione di molti in ogni angolo del Paese.
Le modalità operative per la diffusione dell’iniziativa e la sensibilizzazione degli interessati sono state già collaudate in iniziative analoghe prese in altri paesi quali gli Stati Uniti e la Gran Bretagna, con ottimi risultati.Da “OPERAZIONE NATI PER LEGGERE – Un’alleanza tra bibliotecari, pediatri, genitori, educatori, aperta a coloro che vorranno condividerne gli obiettivi affinché tutti i bambini conoscano ed amino il libro e la lettura, Roma – Trieste, 5 maggio 2000.

I Promotori

Associazione Culturale PediatriL’ACP è stata costituita nel 1974. Raccoglie 1.400 pediatri ed è finalizzata allo sviluppo della cultura pediatrica ed alla promozione della salute del bambino.https://acp.it/Associazione Italiana BibliotecheNata nel 1930, AIB è la più importante associazione professionale italiana attiva nel settore delle biblioteche.https://www.aib.it/Centro per la Salute del BambinoOpera dal 1999 a livello nazionale ed internazionale affinchè a tutti i bambini sia garantito il diritto allo sviluppo cognitivo, emozionale e relazionale.https://csbonlus.org/

Chi è il Volontario NpL

Il volontario NpL è una persona che decide liberamente di dedicare del tempo alla promozione della lettura in famiglia già nei primi anni di vita, affinchè possa diventare una buona pratica condivisa e abituale per chi si prende cura dei bambini. Si impegna in un Programma dal grande impatto educativo e sociale, rappresenta NpL come programma di comunità, ne diviene perciò ambasciatore e collaboratore svolgendo il ruolo o i ruoli che gli sono congeniali. Spesso si tratta di figure professionali, come insegnanti della scuola dell’infanzia ed educatori di nido, ma non mancano educatori, operatori culturali, volontari per altri progetti culturali, impiegati, studentesse, genitori, nonni.Il volontario NpL sostiene l’importanza della lettura in famiglia fin dai primi mesi di vita del bambino. Ama i libri e conosce il territorio in cui opera e contribuisce ad apportarvi valore, grazie alla collaborazione in rete con gli altri operatori e soprattutto mettendo a disposizione delle famiglie tempo e voce.

Premio Nazionale NpL

Il Premio nazionale Nati per Leggere è stato istituito nel 2009 dalla Regione Piemonte in collaborazione con la Città di Torino, il Salone Internazionale del Libro di Torino, il Coordinamento Nazionale Nati per Leggere e la rivista LiBeR. Ha ricevuto il patrocinio del Centro per il Libro e la Lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, e il patrocinio della sezione italiana IBBY. Il Premio ha ricevuto inoltre la medaglia della Presidenza della Repubblica Italiana.

Gli obiettivi del Premio sono:

– promuovere la diffusione della lettura ad alta voce nelle famiglie con bambini in età prescolare;

– segnalare la migliore produzione editoriale per bambini in età prescolare e riconoscere l’impegno degli operatori attivi nei progetti locali;

– stimolare lo sviluppo di proposte editoriali di qualità;

– diffondere il lavoro in rete fra le diverse professionalità e istituzioni che operano per la promozione della lettura e della salute sul territorio.

 

Per ulteriori informazioni: https://www.natiperleggere.it/index.html
Pagina Facebook NpL Regione Lazio:https://www.facebook.com/Nati-per-Leggere-Lazio-1629097767352463/

I libri del catalogo Npl sono presenti in Biblioteca e disponibili per il prestito. Per maggiori informazioni rivolgersi al numero 0761 1790570 o tramite mail biblioteca.capranica@gmail.com

Nati-per-leggere_im

Ultimo aggiornamento

3 Settembre 2021, 09:47